Tag Brunello di Montalcino

Canalicchio di Sopra

C’è voglia di Brunello nel Mondo?

Si, è il vino del momento.

L’interesse e la curiosità per due annate a cinque stelle come la 2015 e la 2016 ha riacceso la voglia tra gli appassionati di tutto il mondo.

Il Brunello 2016 e la Riserva 2015 sono due annate importanti e se ne parlerà ancora per un po’ di tempo, merito anche della capacità di invecchiamento longeva di questi vini (oltre 15 anni).

Annate così perfette non si vedevano dal 2010 ed hanno restituito entusiasmo ai produttori nonostante il periodo che stiamo vivendo. Quello che si nota è una grandissima qualità complessiva e pochissimi vini sotto l’eccellenza.

La nostra ricerca continua della qualità e dei piccoli artigiani di valore, ha fatto si che alcune delle piccole cantine prestigiose di Montalcino fossero già presenti, fortunatamente, nella nostra distribuzione.

E allora torniamo a Montalcino, ma questa volta per farvi conoscere un’altra grande realtà: Canalicchio di Sopra, una delle griffe più prestigiose del Brunello di Montalcino.

Ed è qui che nel lontano 1962 inizia il percorso dell’azienda Canalicchio di Sopra, producendo la prima bottiglia di Brunello di Montalcino nel 1966.
Intuizione, intraprendenza e coraggio hanno permesso a Primo Pacenti di dare vita al progetto enologico. Fin dagli inizi la filosofia dell’azienda è stata la ricerca continua dell’eleganza, vini fatti con passione e rispetto del territorio circostante.

Dal Rosso di Montalcino fino al Brunello Riserva sono tutti vini potenti ed eleganti, che riescono a raccontare al meglio il fantastico territorio di Montalcino. 

Il Rosso di Montalcino 2019 un’espressione fruttata e versatile del Sangiovese coltivato all’interno del cru “Canalicchio” dalle vigne più giovani. Un’etichetta che esprime freschezza, finezza e profondità.

Il Brunello di Montalcino 2016 è prodotto con uve Sangiovese Grosso in purezza, provenienti dai cru Canalicchio e Montorsoli, attentamente selezionate e vendemmiate a mano nel mese di settembre nel momento della loro piena maturazione. Un Brunello dallo stile classico, strutturato ed intenso che conquista per la sua ampiezza e complessità.

Il Brunello di Montalcino “La Casaccia” 2016 prende il nome dalla località dove sorge la cantina aziendale ed è un vino proveniente da nuovo vigneto, infatti la prima annata prodotta è stata la 2015.

Il Brunello di Montalcino “Riserva” 2015 è prodotto solo nelle grandi annate e in quantità limitata dai vigneti più vecchi dell’azienda; rappresenta la bandiera qualitativa dell’azienda: eleganza, terroir, profondità. Le uve, per almeno l’80%, provengono da un vigneto singolo: Vigna Vecchia Mercatale. Un vino con enormi capacità di invecchiamento in bottiglia.

Le etichette di Canalicchio di Sopra, ahimè, sono vendute solo su assegnazione, quindi in quantità limitata e fino ad esaurimento.

Ma non preoccupatevi!

Possiamo garantire, per il momento, di poter soddisfare ed assegnare a tutti i nostri clienti qualche bottiglia. Ma si sa… tutte le cose belle sono destinate a finire ed il Brunello di Montalcino 2016 è una di esse!

Contattaci adesso e prenota le tue bottiglie!

Consulta il sito www.capobiancowine.it e scopri come fare per ricevere il nostro listino di distribuzione.